venerdì 12 settembre 2008

Lultimo sole.

 

….quasi tutto cessa

all’alba dell’ultimo sole

la fame insaziabile

il grido dell’amore…

 

…sono tra le tue mani calde

tra i muri delle case

le cui bianche foglie

si diffondono

nell’infinito spazio…

 

…ti ho detto di me

dei miei segreti,

della luna cieca

del lontano cielo,

e mi sono perso su per la collina

nell’azzurro mare

e le bocche da sfamare…

 

…ho camminato

tanto ho camminato

per congiungere

l’ unica sostanza ,

piangendo ho cancellato

in un  soffio

il bello della vita

in cui sciolgo

 la fune che ci lega…

 

…ma tu!

vesti di luce

di candore acceso

sarai sempre

l’invalicabile sorriso...

 

il poeta narratore.

6 commenti:

  1. un poetare che mi piace, che ha forza e sentimento...

    RispondiElimina
  2. ciao sguenci...


    un caro saluto

    Gio...

    RispondiElimina
  3. dai sempre emozioni Giò.....grazie x averci regalato questo momento!!!

    RispondiElimina
  4. si bellissima

    sembra stupido e scontato dire è bellissima ma quale altro termine posso usare?

    io posso solo dire

    un dipindo di immagini rare le tue parole... complimenti

    RispondiElimina

Ogni commento ci fa felici : grazie!
un sorriso per te :-)