giovedì 7 aprile 2011

Diario

 

Fioca una luce
accende
la speranza...

Furtivo il giorno,
tra le macerie del tempo,
fruga
e, intriso d'apparenti palpiti,
all'occhio vigile del temuto vespro,
fugge
ed ebbro le palpebre alla notte
chiude...

 

5 commenti:

  1. Se il tempo è nel giorno,il giorno è più grande del tempo!?

    RispondiElimina
  2. Che bella ed intensa poesia cara Rosemary!!!
    Adriana

    RispondiElimina
  3.   Grazie Ros. è davvero ammirevole questa lirica.

    RispondiElimina

Ogni commento ci fa felici : grazie!
un sorriso per te :-)