lunedì 10 gennaio 2011

Poesia di Nazim Hikmet

Su un segnalibro  donatomi dall'ADMO www.admo.it
c'è stampata la seguente poesia, mi è piaciuta molto e la voglio proporre anche a voi cari amici, per sapere il vostro parere.



...Non vivere su questa terra
come un inquilino
o come un villeggiante
nella natura.
Vivi in questo mondo
come se fosse
la casa di tuo padre.
Credi al grano
alla terra,
al mare
ma prima di tutto
credi all'uomo.
Ama la nube,
la macchina,
il libro,
ma prima di tutto
ama l'uomo.
Senti la tristezza
del ramo
che secca,
del pianeta
che si spegne,
della bestia
che è inferma,
ma prima di tutto
la tristezza dell'uomo.
Che tutti i beni terrestri
ti diano a piene mani
la gioia,
ma prima di tutto
che l'uomo
ti dia a piene mani
la gioia.

Nazim Hikmet

per saperne di più sull'autore clicca QUI

6 commenti:

  1. Con questa poesia vorrei dare un 'input' per cercare di rinnovare un pò questo blog, magari come in questo caso, prendere spunto da una poesia per dire il ns punto di vista a cio' che  scaturisce  leggendola...che sensazione ci da? cosa vuole dirci l'autore?
    Spero che aderiate all'invito e se avete suggerimenti ben vengano....


    RispondiElimina
  2. E' tra i miei autori preferiti.

    Invita a scoprire l'immensità scaturita dall'amore per le cose apparentemente piccole o banali,ad attenzionare ciò che ci circonda senza dare nulla per scontare.

    E' una massima di vita.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo10 gennaio 2011 19:34

    Molto bella; penso che significhi che dobbiamo amare le cose che cicircondano, la natura, gli animali ecc,ma metere l'uomo al centro del Creato, così come ha pensato il Creatore.
    Un abbraccio Fiore ee grazie.
    Adriana

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho postato parecchie volte Nazim Hikmet. Ho qualche  volume delle sue poesie. E' un autore che mi piace moltissimo.
    Con queste poesia, io interpreto che lui inviti all'amore e soprattutto allo scambio di questo sentimento.
    Grazie Fiore, bella l'iniziativa.

    RispondiElimina
  5. ciao Fiore ! che dire... bella! Vengono esaltati i valori umani ,la natura che ci cresce e pasce ,l'amore ,il sentire dei sentimenti ...valori alla deriva  che richiedono riflessioni e attenzioni serie  e impegnative in questo mondo  decadente e triste....

    RispondiElimina

Ogni commento ci fa felici : grazie!
un sorriso per te :-)