sabato 5 settembre 2009

Notte destate.

Notte destate.

…una lieve brezza marina
naufraga nellimpetuosa fiamma
su chi sul guanciale sogna
l’avventura del momento…

…corpi nudi
sdraiati,
a guardare il cielo
cercano  stelle cadenti e lune chiare
si confondono in  illusioni
di speranze senza credo,
pensano a un futuro
a un domani ,
che sarà? …

…malinconico è il suono
che da lontano agita sinfonia,
è il canto delle onde
di un mare coinvolgente…

…è la notte dellestate!
tanti corpi fan lamore,
al chiarore delle stelle
un sospiro si fa sentire:

amore...amore!
amoreee…

il poeta narratore

14 commenti:

  1. evviva l'amore sempre ovunque e dovunque ;-))

    grazie Giò, buona notte d'estate allora...

    RispondiElimina
  2. Sei proprio il cantore dell'amore tu Gio. Nessuno più di te gli sa dare corpo. Bravissimo!

    Felice week-end.

    RispondiElimina
  3. si CARE AICHE Mrilici e Fiore...

    forse perchè l'amore l'ho desiderato tanto ,ma non è arrivato,o meglio non si è presentato ,e se si è mostrato non l'ho visto ,o saputo cogliere...


    fatto stà,che io scrivo d'amore ,e la mia gioia è per la poesia ,oltre di dare una piacevole lettura a chi nei miei versi trovano carezze...


    un caro abbraccio alle due belle e eleganti persone che voi siete...

    RispondiElimina
  4. buona domenica : non disperare Giò prima o poi troverai la tua 'anima gemella' ! Intanto noi ci 'gustiamo' i tuoi bei scritti d'amore !

    RispondiElimina
  5. Sai perchè Gio l'amore tanto desiderato mai è arrivato., o non si è presentato, o non l'hai visto o saputo cogliere? Mi posso permettere? Perchè tu..come me.. sei innamorato della concezione dell'amore, della perfezione dell'amore che se concretizzato, si banalizza e non accarezza più l'anima.

    Un abbraccio.

    Marilicia.

    RispondiElimina
  6. Un inno all'amore, Giò, che sicuramente arriverà al cuore...

    Ros

    RispondiElimina
  7. forse ora divago come al solito...ma credo che Marilicia abbia ragione...


    se tutto si realizza nell'amore e la sua perfezione ,poi cosa resta? nulla! si dovrebbe cominciare d'accapo con un altro amore ...e infatti ogni bolta si banalizza e non si accarezza più l'anima...


    ...mi hai dato una suluzione cara Marilicia...mi innammorerò sempre e non amerò mai..ahahahah


    ma siiii!!! ridiamo ,poi con voi ancora meglio almeno so che siete delle persone colte e per me è un onore dialogare...


    ciao care amiche che Dio vi benedica ...

    CON AFFETTO Gio...

    RispondiElimina
  8. Sei un GRANDE Gio..in tutto!

    Grazie. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Beh...ma volete fare come Dante? l'Amore alla massima purezza incarnato in Beatrice? forse che l'Amore vero sia quello solo agognato e mai consumato? ah...no no è?????? :-))

    RispondiElimina
  10. Eppure Fiore...è proprio così!!!

    RispondiElimina
  11. non bisogna pretendere troppo perchè poi si resta SOLI !!!

    Penso cmq che la risposta vera sia individuale, soggettiva, potremmo farci un dibattito, quindi lascio ad ognuno la propria convinzione :-)

    RispondiElimina
  12. splendidi versi, poeta narratore, e io sono un pochino difficile.

    Anche io la penso come Fiore, gli amori alla Dante e Beatrice mi lasciano un po' così...(ma dobbiamo accontentarci proprio???) un bacio, irene

    RispondiElimina
  13. Irene cara ...non dico di accontentarsi perchè già lo siamo !

    dico che un amore ,come e quando si presenta ,deve essere di un aspetto diverso :QUI LASCIO UNO SPAZIO PER L'AGGETTIVO SE VOLETE METTERLO VOI?.........................


    per me sublime immenso ,dolce comprensivo ,se vogliamo focoso ,perchè alimenta le due fasi amorose ,e cioè: quello sentimentale che racchiude l'anima e quello sessuale ,li dove le due parti si fondono in un unico elemento sublime ...


    non so se mi spiego?


    ma credo che poi come tutto accade resta un sogno,ed io ai sogni non ci credo più...


    ...quando si tocca con mano una verità è difficile crederci ancora ,ma questo vale per tutto ,per qualsiasi concetto di vita ...


    dante a mio dire ha sublimato un bello che era in lui ,lo ha fatto con convizione perchè ci credeva ,e daltra parte ognuno di noi realizza cose perchè ci crede ,il peggio è quando uno non ci crede più...


    ma mi dite di chi è la colpa?


    ...non dico che è colpa della donna ,come dell'uomo ,ogni singola storia amorosa e non ha i suoi risvolti positivi e negativi ,credo invece nel credere al vero !


    ...questo vero si fa sempre più raro e il piangersi addosso non serve a nulla ,quindi ne desumo che chi vuole qualcosa deve lottare con tutte le sue forze ,anche se in questa epoca devo dire che è sempre più difficile realizzare ,appunto! SOGNI....


    vi lascio un abbraccio cari amici e amiche ed è un piacere capirsi tra noi ,ciò vuol dire che un passo in avanti lo abbiamo fatto ,almeno noi qui...


    abbraccio Gio...

    RispondiElimina

Ogni commento ci fa felici : grazie!
un sorriso per te :-)