mercoledì 11 marzo 2020


PROMESSE 

Tutto tace  
nel volto chiuso della sera
acri pensieri inghiotto
come dolci veleni.

Gelante silenzio…
senza lacrime occhi
inseguono luoghi danteschi
-sfuggiti alle memorie del tempo-


Promesse 
come foglie ingiallite d’autunno
cadono inermi sull’arida e spoglia terra
son ferite d’un cuore spezzato
in un cielo grigio di solitudine.

Quelle promesse srotolano
come carta crespa
la speranza ha spento ogni luce.

" ©"    Rachele  L.
Tutti i diritti riservati


8 commenti:

  1. Cara Rakel, che meravigliosa poesia, grazie di averla condivisa con tutti noi.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Poesia molto sentita. Grazie Rakel. Un caro saluto in qst difficile momento.

    RispondiElimina
  3. Bellissima! Dolore, speranza disillusa

    RispondiElimina
  4. Particolari immagini del profondo, molto ben delineate in un dire poetico,
    dai toni intensi e raffinati.
    Un abbraccio, carissima Rakel, silvia

    RispondiElimina
  5. Una poesia che che coniuga sofferenza e speranza in un intreccio azzeccato. Ciao Rakel, buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  6. Bellissima poesia! Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Bellissima poesia,complimenti Rakel!

    RispondiElimina
  8. Bellissima la tua poesia cara Rakel. Buon pomeriggio ♥

    RispondiElimina

Ogni commento ci fa felici : grazie!
un sorriso per te :-)